eurallumina

Via libera al progetto di rilancio dell’Eurallumina di Portovesme

 

La Conferenza dei Servizi della Regione Sardegna ha dato il suo consenso all’attuazione del progetto da 200 milioni di Euro per la riapertura della raffineria di bauxite dell’Eurallumina di Portovesme che sino al 2009 trasformava oltre un milione di tonnellate di allumina all’anno.

Alla società sono state richieste alcune integrazioni progettuali, per le quali la controllante russa Rusal ha richiesto un mese di tempo, ma il passaggio più difficile sembra essere superato e, una volta conclusa l’istruttoria, potrà finalmente essere deliberato l’avvio dei lavori.

Gli interventi principali inclusi nel progetto riguardano la realizzazione di una caldaia di cogenerazione di energia elettrica e vapore, l’adeguamento della raffineria per l’utilizzo di bauxiti tri-idrate per la produzione di allumina e l’ampliamento del bacino dei fanghi rossi residui del ciclo produttivo. I lavori avranno una durata compresa tra i 18 e i 36 mesi e si prevede il reinserimento lavorativo di oltre 600 addetti tra dipendenti diretti e indotto.