eni basilicata

L’Eni pronta a riattivare i giacimenti in Val d’Agri

Il Centro Olio Val d’Agri, dopo tre mesi di fermata imposta dalla Regione Basilicata in seguito alla perdita di greggio da uno dei serbatoi di stoccaggio all’interno del Cova, può ripartire.

L’Eni ha infatti completato il doppiofondo del serbatoio sotto accusa (dal quale sarebbero fuoriusciti circa 400 tonnellate di greggio) e ha ottemperato a tutte le prescrizioni di prevenzione e messa in sicurezza di emergenza previste all’interno e all’esterno della raffineria di Taranto.

Dal 19 Luglio quindi la produzione potrà ripartire e raggiungere gradualmente il livello di 80mila barili al giorno.